Credimi sceglie Fido: insieme per ottimizzare l’attività di prescreening delle PMI che richiedono un finanziamento online.

09 Nov, 2021 amt 09:00 · 2 min

Milano, 09 NovembreCredimi, il più grande digital lender per le imprese in Europa sceglie il “Digital Score” di Fido, innovativa piattaforma di digital credit & risk scoring, per la valutazione e la preanalisi dei prospect che richiedono un servizio di finanziamento on line.

Credimi ha sviluppato un algoritmo proprietario di analisi che, dal momento che un’impresa inserisce la partita iva nel form per richiedere un finanziamento, analizza e processa in poche ore migliaia di informazioni: dati finanziari, comprensivi della Centrale Rischi, presenza sui social, notizie sulla stampa e sui motori di ricerca, ottenendo un’analisi completa sulla situazione dell’azienda. Una soluzione totalmente digitale, quella di Credimi, che permette alle aziende di fare una richiesta di finanziamento in pochi minuti, liberandole dal peso di produrre tutta quella mole di documentazione che solitamente viene richiesta dal sistema tradizionale.

In un panorama, come quello italiano, formato da circa 5,5 milioni di imprese attive, delle quali oltre tre milioni sono ditte individuali (dati Unioncamere/Infocamere), Credimi è riuscita a servire quella fascia di ditte individuali e micro aziende, che proprio a causa della complessità di valutazione, trovano più difficoltà e tempistiche lunghe per accedere agli strumenti finanziari essenziali per la loro crescita, restando spesso tagliate fuori dall’accesso al credito.

Queste imprese hanno dovuto apportare il maggior numero di cambiamenti organizzativi e gestionali a seguito del lockdown, tuttavia, hanno fatto minor ricorso ai prestiti garantiti del governo. Sono però realtà pronte alla ripresa: secondo l’Osservatorio Piccole Imprese Italiane lanciato da Credimi e realizzato da Nextplora, il 51% delle ditte individuali prevede di richiedere un finanziamento entro fine anno e di utilizzarlo per attività di e-commerce e marketing digitale 1.

Scegliendo il “Digital Score” di Fido, dopo un periodo di test effettuato nel corso dell’estate, Credimi vuole ottimizzare e migliorare il servizio di analisi e valutazione dei prospect, ovvero delle aziende che arrivano sul proprio sito. Utilizzando i digital footprints (nome, cognome, email, numero di telefono) lasciati da chi completa il form, l’algoritmo di Fido riesce a definire uno score individuale che aiuta gli analisti di Credimi a valutare correttamente e più compiutamente il potenziale cliente.

"La nostra mission è da sempre quella di sostenere la crescita delle aziende italiane, anche quelle più piccole, attraverso soluzioni basate sullo studio di dati e sull'uso della tecnologia permettendo agli imprenditori di accedere al credito senza il peso della burocrazia" - commenta Alessandro Darpa, Chief Product and Data Officer and Board Member di Credimi - "Questa partnership con Fido ci permetterà di usufruire di un ulteriore strumento, che si affiancherà a quelli già da noi sviluppati, in grado di farci avere insights molto potenti sui prospect clients, dando così ai nostri team di sales, prodotto e analytics la possibilità di comprendere ancora meglio la base clienti e offrire loro prodotti e servizi sempre migliori."

"Siamo molto felici di poter collaborare con una realtà come Credimi; Grazie alla tecnologia di Fido Credimi avrà a disposizione centinaia di nuovi segnali digitali per migliore la valutazione dei propri clienti, ottimizzare i processi di onboarding ed aumentare i tassi d’accettazione", ha commentato Paolo Mardegan, Chief Commercial Officer di Fido.

1 Ricerca condotta su un campione di 1.200 aziende con fatturato fino a 10 milioni di Euro (di cui 264 ditte individuali). Il campione è composto unicamente da Merchant (44% proprietari, 56% responsabili finanziari/amministrativi)
News